Un green new deal globale

,

22,00

1 disponibili

Con venticinque anni di esperienza nel promuovere cambiamenti simili a questo nell’Unione europea e nella Repubblica popolare cinese, Rifkin presenta la sua visione su come rivoluzionare l’economia globale e salvare la vita sulla Terra.

«Ancora una volta Jeremy Rifkin ha messo la sua brillante mente al servizio delle maggiori sfide dell’umanità, mostrando in termini convincenti come il modo di procedere cui siamo abituati, in campo economico, debba assolutamente mutare. Un Green New Deal è una chiara tabella di marcia per il passaggio dell’economia statunitense a un’era post carbonio e una visione stimolante di quella che potrebbe essere l’opportunità economica più promettente della nostra vita. È una lettera obbligata per investitori, imprenditori e politici.» – Sir Richard Branson

«Vivere dei giacimenti di combustibili fossili per oltre due secoli ci ha indotto erroneamente a immaginarci un futuro senza fine. Ora il conto è arrivato ed è il cambiamento climatico. Davanti a noi, adesso, c’è l’età della resilienza»

Una nuova visione sul futuro dell’umanità sta rapidamente guadagnando slancio. Di fronte a un’emergenza climatica planetaria, una giovane generazione sta promuovendo un dibattito sull’ipotesi di un Green New Deal e dettando il programma di un audace movimento politico capace di rivoluzionare la società. Sono i Millennial a farsi carico del problema del cambiamento climatico. Se il Green New Deal è diventato un tema fondamentale nella sfera politica, nel mondo delle imprese sta emergendo un movimento parallelo che nei prossimi anni scuoterà le fondamenta dell’economia globale. Settori chiave dell’economia si stanno prontamente sganciando dai combustibili fossili a favore dell’energia solare ed eolica, più a buon mercato e accompagnate da nuove opportunità di business e occupazione. Nuovi studi stanno suonando l’allarme: migliaia di miliardi di dollari in combustibili fossili per i quali non esiste più un mercato potrebbero creare una bolla suscettibile di scoppiare entro il 2028, provocando il crollo della civiltà dei combustibili fossili. Il mercato sta parlando e i governi, se vogliono sopravvivere e prosperare, dovranno adattarsi. In questo libro Jeremy Rifkin, autore bestseller del «New York Times» e famoso teorico dell’economia, espone il pensiero politico e il piano economico per il Green New Deal di cui abbiamo bisogno in questo momento critico. La convergenza fra la bolla dei combustibili fossili fuori mercato e una visione politica verde apre la possibilità di un passaggio a un’era ecologica post carbonio, in tempo per prevenire l’aumento della temperatura che ci farebbe superare il limite oltre il quale tornare indietro diverrebbe impossibile. Con venticinque anni di esperienza nel promuovere cambiamenti simili a questo nell’Unione europea e nella Repubblica popolare cinese, Rifkin presenta la sua visione su come rivoluzionare l’economia globale e salvare la vita sulla Terra.

Libri di Jeremy Rifkin
Jeremy Rifkin, presidente della Foundation on Economic Trends di Washington, insegna alla Wharton School of Finance and Commerce. I suoi corsi all’Executive Education Program vertono sul rapporto fra l’evoluzione della scienza e della tecnologia e lo sviluppo economico, l’ambiente e la cultura.
Attivista del movimento pacifista negli anni ’60 e ’70, ha fondato nel 1969 la Citizens Commission per denunciare i crimini di guerra americani nella guerra del Vietnam. È il fondatore e presidente della Foundation on Economic Trends (FOET) e presidente della Greenhouse Crisis Foundation.
Fra i suoi libri tradotti in italiano: La fine del lavoro (1995) che ha rivoluzionato l’idea di lavoro gettando le basi per molte delle teorie contemporanee, Il secolo biotech (1998), Entropia (1982), L’era dell’accesso (2000), Ecocidio (2001), Economia all’idrogeno (2002), Il sogno europeo (2004), La civiltà delll’empatia (2010), La terza rivoluzione industriale. Come il «potere laterale» sta trasformando l’energia, l’economia e il mondo (2011), La società a costo marginale zero. L’internet delle cose, l’ascesa del «commons» collaborativo e l’eclissi del capitalismo (2014), Un green new deal globale. Il crollo della civiltà dei combustibili fossili entro il 2028 e l’audace piano economico per salvare la Terra (2019).
Peso0.491 kg
Autore/i

Lingua

Italiano

Numero di pagine

300

Editore

Anno di pubblicazione

15 Ottobre 2019