L’ arte della levatrice. L’ipnosi evocativa della vita prenatale

14,00

2 disponibili

Le ferite dell’anima riportate durante la vita intrauterina ci segnano per l’intera esistenza, ma grazie all’ipnosi evocativa/regressiva è possibile risalire a quelle esperienze fetali, individuare i nodi dolorosi che hanno accompagnato la gravidanza e finalmente scioglierli. È quello che fa in queste pagine il dottor Bona: compiendo una rivoluzione copernicana della psicoterapia, pone al centro dell’indagine affettiva e spirituale il feto, raggiungibile in ipnosi evocativa, e il suo rapporto con la madre. Attraverso il racconto di diversi casi clinici affrontati dal dottor Bona con la delicatezza di un antico maieuta socratico, il testo mette in luce l’importanza della fase gestazionale per la mappatura dei «codici sorgente» fetali e per la programmazione del futuro comportamento affettivo e sociale. Ed è in nome di un antico matriarcato educativo che l’autore rinnova in queste pagine quell’«arte della levatrice» dello spirito che ci riporta verso una vita affettiva ed emozionale fluida e serena.

ANGELO BONA

Peso 0.255 kg
Autore/i

Lingua

Italiano

Numero di pagine

274

Editore

Anno di pubblicazione

2017