La Saggezza del corpo

,

Lo trovi in libreria allo scaffale: P3SP

19,00

1 disponibili

Moshe Feldenkrais è stato uno dei ricercatori più originali nel campo della ‘somatica’. Gli scritti pubblicati in questo volume, comparsi originariamente tra il 1964 e il 1998, hanno rilevanza scientifica nei campi più vari, dalla fisioterapia all’educazione, dalla riabilitazione al teatro, dallo sviluppo infantile alla prestazione atletica. In essi Feldenkrais sostiene che il cervello, anche quando è danneggiato, possiede la capacità di cambiare rapidamente, imparare nuove abilità e recuperare funzioni apparentemente perdute.
L’intuizione di Feldenkrais secondo cui nel corso della vita il cervello è in grado di modificare la propria organizzazione e le proprie risposte attraverso l’esperienza e l’apprendimento (ossia la neuroplasticità) è stata oggi convalidata dalle neuroscienze; e il suo ottimismo si basa sulla prova indiscutibile che normalmente utilizziamo solo una piccolissima percentuale dei neuroni a disposizione. .
Il lavoro clinico si fonda sull’idea che c’è una relazione inscindibile tra lo sviluppo sociopsicologico e quello motorio: da bambini, i modelli o i comportamenti psicoemotivi non vengono solo imparati simultaneamente a un crescente repertorio di movimenti, ma si concretizzano attraverso la muscolatura, come un tutto integrato.
Sul piano dell’applicazione pratica, Feldenkrais elaborò due diverse modalità: una individuale col paziente e una in gruppo; esse facilitano schemi di movimento e postura più salutari ed efficienti, per ottimizzare o ripristinare quasi ogni funzione umana. Lavorò con attori, danzatori e registi di fama internazionale, come Peter Brook e Jacques Lecoq, musicisti della levatura di Yehudi Menuhin e capi di stato come David Ben Gurion.

M. FELDENKRAIS (1904-1984) nasce nell’odierna Ucraina da famiglia ebrea. A quattrodici anni emigra da solo in Palestina dove lavora come manovale, si diploma e partecipa alla fondazione dell’Haganah, l’organizzazione di difesa dei kibbutz. Pratica il jujitsu e scrive un libro di autodifesa.
A Parigi negli anni ’30: si laurea in Ingegneria, consegue un dottorato alla Sorbona, lavorando intanto come assistente di Frédéric Joliot-Curie nelle ricerche sulle particelle subatomiche. Intanto conosce il fondatore del judo, Ji-goro Kano, che gli affida il compito di diffondere in Francia questa disciplina. Prima cintura nera francese, Feldenkrais insegna in Francia e poi in Inghilterra, dove fugge con l’invasione nazista del 1940. Lavora per la Marina britannica, e al fine di risolvere alcuni seri problemi al ginocchio, inizia a sviluppare il suo metodo, influenzato dalle idee di Gurdjieff, dalla tecnica di F. M. Alexander e dal lavoro di Heinrich Jacoby.
In Israele negli anni ’50: lavora per l’esercito e poi si dedica interamente a praticare e insegnare il suo metodo, progressivamente, in tutto il mondo. Presso questa Casa Editrice sono apparsi: II corpo e il comportamento maturo, Le basi del metodo, L’Io potente, II caso di Nora.

Peso0.317 kg
Autore/i

Editore

,

Lingua

Italiano

Numero di pagine

202

Anno di pubblicazione

2011

Collocazione

P3SP

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.